Una tradizione millenaria ha selezionato per noi i luoghi perfetti per la coltivazione della vite.

Reperti fossili narrano della presenza della vite nelle terre veronesi già 50 milioni di anni fa. Ma furono gli antichi romani, in età classica, a diffondere la coltivazione della vite nelle nostre zone.
Importanti manoscritti come l’enciclopedia Naturalis Historia scritta da Plinio il Vecchio nel 78 d.C., raccontano delle uve veronesi coltivate e vinificate anche a scopo medico.
Un’area che ha notevolmente rivelato la sua vocazione allo sviluppo della vitis vinifera.
In queste terre da sempre vocate alla vitivinicultura coltiviamo le uve autoctone. I nostri vigneti sono localizzati nelle 5 Doc Veronesi, che si estendono dalla sponda Sud-orientale del Lago di Garda fino alla provincia sulle colline a est di Verona, quali le Doc: Bardolino, Custoza, Lugana, Valpolicella e Soave.
In Bardolino, sulle prime colline della strada panoramica, si trova la Cantina storica ed in Fumane di Valpolicella, alle pendici della Val dei Progni, la cantina dedicata alla produzione degli omonimi vini.