Entrando nella Bottaia della nostra Cantina, ancor prima di apprezzare la magia che si sta compiendo nelle botti in legno qui presenti, si viene accolti da una bellissima sala affrescata. La sala è stata rinominata “il Tempio di Bacco” perché la storia che viene illustrata tra le volte a crociera, le volte a botte e sulle mura perimetrali, racconta proprio l’allegoria di Bacco.
La sala è decorata con lo stile classico e neoclassico che più si addice al tema del vino, intimamente legato alla nostra attività, e raffigura personaggi e situazioni oltre anche una serie di architetture e decorazioni come nicchie, rientranze e cornici. Tra tutti gli elementi rappresentati spiccano la figura di Bacco, liberamente
ispirata ad una scultura di Michelangelo, e l’albero genealogico della Famiglia Zeni, per il cui disegno è stata tratta ispirazione da un albero decorativo realizzato da Leonardo Da Vinci al Castello Sforzesco di Milano.
In questa stanza si può respirare un’atmosfera magica circondati da affreschi di miti e leggende, decorazioni, stucchi e foglie d’oro, entrando a far parte in qualche modo di quel processo di maturazione e arricchimento che il vino compie in questo luogo.
Come il vino trae dal legno delle botti profumi, sensazioni, equilibri ed emozioni, anche chi entra nel Tempio di Bacco ne esce arricchito.